Tecnologia e sicurezza per Expo2015

Cav. Paolo Menuzzo, Presidente Came

Il Gruppo Came si occuperà dei servizi di automazione, gestione e controllo degli accessi alla Digital Smart City dell’Esposizione Universale di Milano 2015

Il Gruppo Came svilupperà per Expo 2015 un nuovo modello di controllo accessi modulare per la sorveglianza, il comando, la regolazione e il controllo dei dispositivi di automazione degli ingressi pedonali e veicolari, dei parcheggi del sito espositivo, dei padiglioni e delle infrastrutture per regolare l’entrata di operatori e visitatori.

I sistemi hardware e software consentiranno a Came e al suo partner Best Union di regolare l’ingresso nei padiglioni e nelle diverse aree sfruttando molteplici tecnologie, dalla Rfid ai Qr code, integrandosi con i servizi di supporto a una realtà aumentata, leitmotiv di Expo 2015.

«Siamo orgogliosi di essere partner tecnologici di Expo 2015. – ha dichiarato Paolo Menuzzo, Presidente di Camegroup – Il modello di controllo accessi che realizzeremo per l’evento è una dimostrazione di come Came interpreti la propria evoluzione nel futuro, con prodotti innovativi frutto di un’intensa attività di ricerca e sviluppo, nati anche dall’interazione e dalla partnership con realtà di eccellenza come Expo 2015 e Best Union. Sono, inoltre, orgoglioso come italiano di lavorare al fianco di eccellenze italiane per sviluppare un progetto di questo calibro, capace di lanciare un segnale positivo in un momento come quello che stiamo vivendo».

«Grazie a questa nuova partnership – ha spiegato Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 – prende forma uno dei più grandi impegni di Expo Milano 2015: garantire all’interno del sito espositivo la sicurezza a 360 gradi, a partire da quella delle oltre 140mila persone che ogni giorno visiteranno l’Esposizione Universale. Ancora una volta, l’obiettivo può essere raggiunto attraverso un uso non invasivo, ma altamente qualificato e innovativo, delle tecnologie più all’avanguardia nel 2015. Insieme a Came, Expo Milano 2015 conferma la propria vocazione di laboratorio-vetrina delle eccellenze che anche in questo campo il nostro Paese è impegnato a sviluppare e fornire in tutto il mondo».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here