Terzo Paesaggio

Venerdì 23 novembre, presso il Politecnico di Mantova, l’incontro “Dal giardino in movimento al Terzo paesaggio” con Gilles Clèment, uno dei paesaggisti contemporanei più noti, conosciuto per la progettazione di parchi e giardini, ma anche per la riflessione teorica, semplice ed essenziale, sul concetto del giardino e del paesaggio.

Il concetto di Terzo paesaggio indica il luogo di scarto, spazio non utilizzato o non più utilizzato, costruito o vuoto, luogo privo di un interesse economico, eppure luogo di grandi potenzialità tutte da scoprire e, possibilmente, da non bloccare imbrigliandolo in un uso univoco e definitivo.

Il terzo paesaggio è un luogo positivo, da scoprire e da coltivare. Il concetto di terzo paesaggio rimanda al giardino in movimento: non si può pensare e creare un giardino senza poi pensare che esso non evolva naturalmente in qualcosa di altro che porterà con sé la meraviglia del non previsto, del non pianificato. “Le friches non hanno a che fare con nulla di morente. Nel loro letto le specie si abbandonano all’invenzione. La passeggiata in una friche è un perpetuo interrogarsi, poiché tutto lì è fatto per eludere le più azzardate speculazioni. Osservare un luogo conosciuto che volge all’abbandono conduce a porsi diverse domande, che si riferiscono tutte a una dinamica di trasformazione…” scrive l’autore nell’introduzione del libro “Giardino in movimento”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here