“The Silo”: trasformazione nel porto di Copenaghen

Visualizzazione del progetto "The Silo" (foto di Cobe)
Visualizzazione del progetto “The Silo” (foto di Cobe)

I lavori sono in corso per la trasformazione dell’area di Nordhavnen, nel porto di Copenaghen, e grazie al progetto dello studio danese Cobe, alcuni degli edifici industriali del porto – in particolare il vecchio silo – saranno conservati nel nuovo quartiere.

Lo stato di fatto dell'area nel porto di Copenaghen (foto di Cobe)
Lo stato di fatto dell’area nel porto di Copenaghen (foto di Cobe)

Il progetto si chiama “The Silo” ed è parte dei piani di sviluppo urbano per Nordhavnen: l’alto silo di 62 metri e 17 piani, sarà trasformato diventando un naturale punto di orientamento nel nuovo quartiere di Copenaghen.

L'edificio caratterizzato dal nuovo prospetto (foto di Cobe)
L’edificio caratterizzato dal nuovo prospetto (foto di Cobe)

Le richieste per lo stoccaggio del grano e la sua movimentazione hanno portato a realizzare un volume che presenta magnifiche variazioni spaziali su ogni piano. Questa caratteristica si tradurrà in 40 diversi appartamenti, sistemati uno sopra l’altro nella struttura del silo esistente, con altezze interne degli spazi che raggiungono 8 metri e superfici abitative da 80 fino a ben 800 metri quadrati.
La struttura originale del silo “è un edificio ben noto a molti di Copenhagen ed è un’icona in Nordhavnen”, come spiega il rappresentante della società proprietaria Klaus Kastbjerg, sarà un elemento visivo presente in tutti gli appartamenti.

Il silo svetta nel contesto dell'area di Nordhavnen (foto di Cobe)
Il silo svetta nel contesto dell’area di Nordhavnen (foto di Cobe)

“La cosa eccitante delle vecchie proprietà industriali – prosegue Kastbjerg – è come preservare la loro anima e allo stesso tempo usarli per qualcos’altro, quando l’uso originale è terminato. Con questo progetto vogliamo mantenere l’identità familiare del silo e allo ugualmente rinnovarlo, trasformandolo in un punto di riferimento moderno per Nordhavnen”.

Vista della nuova terrazza pubblica e panoramica (foto di Cobe)
Vista della nuova terrazza pubblica e panoramica (foto di Cobe)

Dan Stubbergaard, fondatore e direttore creativo di Cobe, aggiunge: “Con la trasformazione, il silo sarà avvolto in una nuova facciata che aggiorna l’ex edificio industriale alle normative vigenti. Tuttavia, il silo esistente con i suoi interni sarà conservato il più possibile e la cruda architettura industriale sarà un elemento visibile”.

Particolare di pianta e sezione del settimo livello (foto di Cobe)
Particolare di pianta e sezione del settimo livello (foto di Cobe)

Come caratteristica speciale, il progetto prevede che il piano terra e il piano superiore del silo siano utilizzati per scopi pubblici, quali mostre, eventi, conferenze e un ristorante.
Dan Stubbergaard conclude: “La trasformazione del silo è costituita da due parti: abitazioni private e funzioni pubbliche.

Particolare di pianta e sezione dell'ottavo livello (foto di Cobe)
Particolare di pianta e sezione dell’ottavo livello (foto di Cobe)

Queste, insieme, assicurano che l’edificio rimanga attivo per tutto il giorno, e, inoltre, le funzioni pubbliche in alto e in basso garantiscono un’esperienza multidimensionale per i vari utenti dell’edificio. Dalla cima è possibile vedere quasi tutta Copenaghen in un grande panorama, e allo stesso modo, il silo sarà abitato ma anche una destinazione per tutta la città; divenendo così una pietra miliare per il futuro sviluppo di Nordhavnen”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO