Thinking Past: due progetti affini

Modello del progetto di recupero dei Rivellini del Castello Sforzesco di Milano

Dal 30 novembre al 25 gennaio allo Spazio Fmg per l’Architettura sarà possibile visitare la mostra David Chipperfield Architects Thinking Past: due progetti affini, durante la quale saranno esposti i Rivellini del Castello Sforzesco di Milano e Villa Da Porto Barbaran a Montorso Vicentino, due progetti di restauro di David Chipperfield alla ricerca di un equilibrio di affinità tra parti storiche e nuovi interventi.

Il progetto di recupero dei Rivellini del Castello Sforzesco fa parte del Piano Generale per il riallestimento museografico del castello, conseguente al concorso vinto nel 2005 da Michele de Lucchi e David Chipperfield Architects per il completamento dei volumi demoliti durante il restauro di Beltrami di inizio Novecento.

La Villa a Montorso, appartenne a Luigi da Porto, autore della novella cinquecentesca Giulietta e Romea, da cui trasse ispirazione Shakespeare. L’edificazione avvenne per fasi distinte: cominciata nella prima metà del Cinquecento, la villa raggiunse il massimo sviluppo nella prima metà dell’Ottocento, per poi essere abbandonata fino a diventare rudere. Una volta recuperato, l’edificio diventerà sede del Gruppo Cielo Venezia 1270.

Modello del progetto di recupero di Villa Da Porto Barbaran a Montorso Vicentino

“Il progetto di David Chipperfield Architects propone il completamento volumetrico dei Rivellini generando un nuovo punto di accesso e di distribuzione verticale al Castello Sforzesco e, allo stesso tempo, trasformandoli in nuovi spazi museali. Parallelamente il progetto vicentino propone il completamento volumetrico della Villa nell’ottica di riportarla all’assetto di massimo sviluppo. Come nel caso del Castello Sforzesco l’intervento intende non nascondere i completamenti, come addizione all’esistente” spiega Luca Molinari, curatore della mostra.

“La Mostra David Chipperfield Architects, Thinking Past: due progetti affini offre l’opportunità di cogliere ed approfondire la visione e del restauro da parte di uno dei più prestigiosi e importanti studi di architettura del mondo. Il rispetto nei confronti del patrimonio storico architettonico è un valore che sosteniamo e difendiamo insieme al rispetto per l’ambiente e il territorio” conclude Graziano Verdi, Presidente e Amministratore Delegato dI Iris Ceramica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here