Toponomastica bene comune. Storia, conoscenza e valorizzazione

Il 10 settembre 2013 la Consulta dei Beni Culturali dell’Ordine degli Architetti Roma ha organizzato presso la Casa dell’Architettura una giornata di studio dal titolo “Toponomastica bene comune. Storia, conoscenza e valorizzazione”, volta a richiamare l’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica sul tema della valorizzazione dei toponimi. Si legge nella nota della Consulta dei Beni Culturali: «(La toponomastica) ha un ruolo fondamentale nel rafforzare la continuità che esiste tra tracciato viario e caratteristiche morfologiche del sito, continuità peraltro connessa alla gerarchia tra le nuove emergenze architettoniche e il contesto consolidato.” “La toponomastica tiene anche conto della identità locale fatta di aspetti sociali, economici, culturali della vita cittadina. In ambito urbano ad esempio, si pensi quanto sia significativo il riferimento, in molte vie, ai mestieri ivi praticati e dei quali a volte è completamente sparita ogni traccia». Il convegno, curato da Alessandro Camiz e Luisa Chiumenti, e rivolto alla cittadinanza, agli iscritti all’Ordine degli Architetti di Roma, agli studenti e alle Università, agli Enti locali e alle Soprintendenze si è articolato in tre sessioni: la prima dedicata agli studi linguistici sulla toponomastica, la seconda dal titolo Archeologia e Storia e la terza sul tema della Valorizzazione del territorio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here