Tra pubblico e privato: nuove forme del vivere, del lavorare e dell’abitare

Giovedì 12 dicembre, a cominciare dalle 9:30, presso l’Aula Magna del Politecnico di Milano si terrà la cerimonia di premiazione del concorso per architetti ed ingegneri “Tra pubblico e privato: nuove forme del vivere, del lavorare e dell’abitare“.

Per l’occasione si terrà, oltre alla proclamazione dei vincitori, la presentazione dei dieci progetti finalisti nel concorso destinato al rilancio ed alla riqualificazione dell’area industriale, che si sviluppa su più di 12mila metri quadri, dell’Mhs Riboldi-Toscanini a Paderno Dugnano.

Il concorso è promosso da Mhs con il supporto di Fondazione Politecnico di Milano ed il patrocinio di Tec, la Scuola di Formazione del Gruppo Bosch in Italia. Oggetto del bando è l’area industriale “Mhs Riboldi-Toscanini” di Paderno Dugnano, proprietà di Mhs Spa e da anni conosciuta a livello locale come area Breter: uno spazio che è stato interessato da diversi studi e iniziative, nessuna risultata in grado di valorizzarne a pieno le caratteristiche.

Membri della giuria decisionale sono alcuni nomi celebri dell’architettura e del design, tra cui Pier Paolo Tamburelli ed Alessandro Mendini. Nel primo pomeriggio è in programma anche l’intervento dell’architetto Stefano Boeri che terrà una open lecture aperta al pubblico, intitolata: “Sei idee per una metropoli della biodiversità. Sei stati di transizione tra città, natura e agricoltura. Sei energie per un nuovo modello di abitare”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here