Trasparenze customizzate per Palazzo Italia

Prova in stabilimento
Prova in stabilimento

Luca Benetti è direttore commerciale di Stahlbau Pichler, impresa altoatesina che si è aggiudicata l’appalto specialistico per la realizzazione della vela di copertura, ampia circa 4.500 metri quadrati e caratterizzata da un complesso disegno tridimensionale, che raccorda i fabbricati perimetrali esaltando la spazialità della piazza interna.

Luca Benetti, direttore commerciale Stahlbau Pichler
Luca Benetti, direttore commerciale Stahlbau Pichler

«Coniugare una forma non convenzionale con le numerose funzioni tecniche, tipiche di una superficie trasparente (protezione dagli agenti atmosferici, illuminazione e ventilazione naturali, tenuta termica, produzione di energia, eccetera), ha costituito la sfida principale di questa commessa.

Abbiamo puntato soprattutto sulla messa a punto dell’interfaccia fra i sottosistemi strutturale e di rivestimento, con una soluzione customizzata che risolve sia le problematiche legate all’uso di lastre trasparenti dalla forma quadrangolare, molte delle quali piegate in una e anche in due direzioni, sia la necessità di facilitarne la regolazione in cantiere.

Dettaglio della struttura metallica spaziale, con individuazione dei principali componenti portanti  (foto di Stahlbau Pichler)
Dettaglio della struttura metallica spaziale, con individuazione dei principali componenti portanti (foto di Stahlbau Pichler)

Si tratta di elementi puntuali – una combinazione di componenti in acciaio e in alluminio estruso – che consentono di calibrare la posizione di ciascun pannello vetrato in rapporto agli altri e alla struttura in acciaio che li sostiene tutti, nel rispetto delle tolleranze caratteristiche di ciascun materiale.

1 Lastra stratificata vetro extrachiaro: temperato Hst (12 + 0,76 pvb + 10 mm), indurito e interposizione celle fotovoltaiche - 2 Lastra esterna selettiva: temperato Hst (8 + 0,76 pvb + 8 mm) interposizione celle fotovoltaiche Intercapedine (18 mm) con argon 90% Lastra interna: stratificato temperato Hst (6 + 0,76 pvb + 6 mm) indurito - 3 Orditura primaria, tubolare superiore - 4 Routulle customizzate - 5 Distanziatore d’appoggio (80x 75 mm) profilo a U – Unp 80x45x6 - 6 Sigillatura in silicone resistente ai raggi ultravioletti - 7 Orditura secondaria -8 Orditura primaria, tubolare inferiore - 9 Puntone verticale
1 Lastra stratificata vetro extrachiaro: temperato Hst (12 + 0,76 pvb + 10 mm), indurito e interposizione celle fotovoltaiche – 2 Lastra esterna selettiva: temperato Hst (8 + 0,76 pvb + 8 mm) interposizione celle fotovoltaiche Intercapedine (18 mm) con argon 90% Lastra interna: stratificato temperato Hst
(6 + 0,76 pvb + 6 mm) indurito – 3 Orditura primaria, tubolare superiore – 4 Routulle customizzate – 5 Distanziatore d’appoggio (80x 75 mm) profilo a U – Unp 80x45x6 – 6 Sigillatura in silicone resistente ai raggi ultravioletti – 7 Orditura secondaria -8 Orditura primaria, tubolare inferiore – 9 Puntone verticale

Il “momento della verità” nello sviluppo del progetto costruttivo è stato la realizzazione di un mock-up di dimensioni adeguate, completato nell’estate scorsa. Progettisti, direzione lavori e i tecnici delle altre imprese hanno potuto verificarne in prima persona la resa estetica, la funzionalità e le prestazioni attese.

Modello tridimensionale della struttura di copertura con evidenziati i punti d'appoggio (foto di Stahlbau Pichler)
Modello tridimensionale della struttura di copertura con evidenziati i punti d’appoggio (foto di Stahlbau Pichler)

L’aspetto più significativo del percorso finora compiuto è stato sicuramente lo spirito di fattiva collaborazione fra i diversi attori coinvolti, perciò guardiamo con fiducia all’ultima fase – la realizzazione in opera – che inizieremo a breve».

[contact-form][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’E-mail’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Sito web’ type=’url’/][contact-field label=’Messaggio’ type=’textarea’/][/contact-form]

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO