Tre studenti ferraresi vincono a Singapore

Daniele Petralia, Daniele Pronestì e Stefano Nastasi, vincitori del concorso

Tre studenti dell’Università di Ferrara hanno vinto il contest finale di 36 ore di progettazione organizzato a Singapore per il World Architecture Festival, il più grande evento di Architettura del mondo tenutosi a Marina Bay Sands dal 3 al 5 ottobre scorso.“Nel cuore dell’architettura rinascimentale”, questo il nome del progetto, prevede la riqualificazione  di un’area industriale dismessa di Ferrara, all’interno della quale hanno inserito una struttura museale a forma di diamante, richiamo al famoso “Palazzo dei Diamanti” estense.

Il team, composto da Daniele Petralia (Catania), Daniele Pronestì (Polistena) e Stefano Nastasi (Milazzo), studenti al terzo anno della Facoltà di Architettura di Ferrara, ha battuto team provenienti da università molto prestigiose: la Bahcesehir University di Istanbul, Turchia con il progetto “Halic Shipyard”, la Chinese University di Hong Kong e l’University College di  Dublino, Irlanda, con il progetto “Building Mountain”.
La giuria del World Architecture Festival di Singapore, , ha così motivato il premio: “Si tratta di un ottimo esempio di un design che è allo stesso tempo fortemente contestualizzato e molto contemporaneo. Il progetto è stato presentato con chiarezza ammirevole e rappresentazioni di prim’ordine. Progettato in maniera estremamente matura e con un approccio che mette l’uomo al centro del progetto architettonico.

I ragazzi, che rientreranno domani in Italia, si erano già fatti notare aggiudicandosi il premio internazionale “Il messaggio di Archimede” bandito dall’Università di Siracusa con un progetto di riqualificazione della zona Le Piagge, sita nella periferia di Firenze.

Studenti al lavoro durante il contest

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here