Tutto è architettura

Giovedì 29 novembre aprirà a Milano, la galleria Giovanni Bonelli, che affiancherà lo spazio di Canneto sull’Oglio, alternando maestri storici ed artisti contemporanei e un’apertura verso generi diversi dalla pittura.

Gianni Pettena, Ice House I, Minneapolis 1971, fotografia

La mostra inaugurale, Pianeta Vienna e dintorni, mescola infatti arte e architettura presentando i lavori di sei architetti, Raimund Abraham, Hans Hollein, Max Peintner, Gianni Pettena, Walter Pichler ed Ettore Sottass, che si sono dimostrati artisti a tutto tondo.

Nel 1962 Hollein e Pichler affermavano che “tutto è architettura” annullando, di fatto, ogni confine interdisciplinare e facendo sì che la sperimentazione venisse condotta con linguaggi spesso lontani da quelli del progetto.

Attraverso una quarantina di opere, tra dipinti, disegni, fotografie, fotomontaggi e modelli si racconterà della visionarietà delle strutture di Abraham, del rigore concettuale ed esistenziale di Pichler, della traduzione di concetti in forma di architettura di Hollein dell’ultrarealismo grafico di Peintner, delle performaces di Pettena e delle ceramiche e i mobili sperimentali di Sottsass.

La mostra rimarrà visitabile sino al 2 febbraio 2013.

Ettore Sottsass jr, Il pianeta come festival, 1973, matite colorate su carta
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here