Twilt Tower: l’integrazione tra architettura ed energie rinnovabili

Foto di Paolo Venturella

Gli architetti Paolo Venturella e Angelo Balducci hanno sviluppato un concetto di torre alternativo, in aperto disaccordo con la torre Eurosky di Franco Purini che sorge al Torrino di Roma, quartiere residenziale confinante con l’Eur, ed ispirata alle torri medievali del centro cittadino.

Foto di Paolo Venturella

La “Twilt Tower”, lavorando sul concetto di integrazione tra architettura ed energie rinnovabili, propone una forma radicalmente diversa, ospitando pannelli solari non solamente in copertura ma distribuendoli uniformemente su tutto il volume, tanto che sono proprio i moduli fotovoltaici a determinarne la forma.

Foto di Paolo Venturella

L’inclinazione e la rotazione dei pannelli nella direzione del sole permette di ricevere la radiazione durante l’intero arco della giornata.

L’idea è quella di restituire alla città il suo splendore, non imitando i fasti passati ma rendendola di nuovo città all’avanguardia, spiegano gli architetti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO