Un letto filtrante per la Casa Capriata di Carlo Mollino

Vista di Casa Capriata, realizzata su progetto di Carlo Mollino, è un rifugio alpino a Gressoney Saint Jean (foto Laterlite)
Vista di Casa Capriata, realizzata su progetto di Carlo Mollino, è un rifugio alpino a Gressoney Saint Jean (foto Laterlite)

Un progetto originario di Carlo Mollino, presentato in occasione della “X Triennale” di Milano (1954), riproposto a distanza di cinquant’anni come progetto di ricerca dal Politecnico di Torino.

La grande vasca di fitodepurazione con il substrato formato da argilla espansa Leca 8/20 (foto Laterlite)
La grande vasca di fitodepurazione con il substrato formato da argilla espansa Leca 8/20 (foto Laterlite)

Casa Capriata a Gressoney Saint Jean si caratterizza per l’utilizzo di tecnologie sperimentali, funzionali al perseguimento della sostenibilità ambientale; un’impostazione che ha influenzato tutte le soluzioni tecnologiche e impiantistiche adottate nella realizzazione, come l’impianto per il trattamento delle acque tramite fitodepurazione, un sistema di depurazione naturale delle acque reflue basato su un impianto costituito da un bacino impermeabilizzato riempito con materiale inerte che viene sommerso dalle acque da trattare, al di sopra del quale crescono piante acquatiche che assorbono l’ossigeno attraverso l’apparato fogliare e il fusto trasferendolo alle radici, creando così le condizioni adatte allo sviluppo di microorganismi in grado di degradare gli inquinanti.

L’argilla espansa Leca 8/20, per le sue caratteristiche, è stata utilizzata come substrato e letto filtrante della vasca di fitodepurazione (foto Laterlite)
L’argilla espansa Leca 8/20, per le sue caratteristiche, è stata utilizzata come substrato e letto filtrante della vasca di fitodepurazione (foto Laterlite)

Il gruppo di lavoro ha richiesto la consulenza di Laterlite, che ha proposto l’adozione dell’argilla espansa Leca 8/20 come substrato di supporto e letto filtrante. Leca 8/20 si caratterizza infatti per una buona leggerezza, che assicura una facile gestione e manutenzione dell’impianto; resiste efficacemente ai cicli gelo – disgelo – caratteristica particolarmente importante alla luce dell’ambito montano in cui è inserita Casa Capriata – senza alterare le sue caratteristiche fisico-chimiche; consente di realizzare soluzioni a basso impatto ambientale, permettendo di ottenere acqua depurata; infine assorbe efficacemente i cattivi odori derivanti dal trattamento dei reflui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO