Un network per la riqualificazione energetica

Rete Ireneè il primo network di imprese lombarde per la riqualificazione energetica nata dall’unione di 13 aziende con elevato know-how sul tema dell’efficienza energetica. Rete Irene ha recepito fin da subito i principi guida dell’iniziativa “Patti Chiari” per l’Efficienza Energetica del Comune di Milano e oggi è una realtà operativa con 11 cantieri in tutto il territorio lombardo e oltre 20 progetti in fase di finalizzazione. Per sensibilizzare i cittadini italiani rispetto ai temi della riqualificazione energetica, Rete Irene, che è anche fondatrice di Assiren, l’Associazione Italiana Riqualificazione Energetica Italiana, promuove un piano capillare di formazione e sensibilizzazione rivolto a progettisti, professionisti e amministratori di condominio.

Rete Irene è stata presentata al pubblico presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (foto di Rete Irene)

Il primo appuntamento sarà quello del 3 aprile a Milano: in collaborazione con Apim, Associazione Periti Industriali Milano e Lodi, si terrà un convegno sullo stato degli edifici milanesi e dello stato del patrimonio immobiliare in Lombardia. Attraverso 6 mesi e 17 tappe, il tour toccherà poi tutti i parchi di Milano, a partire dal Parco Sempione e dai Giardini Pubblici Indro Montanelli.

Un momento della presentazione al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (foto di Rete Irene)

Durante gli eventi, i cittadini saranno invitati a visitare la “Casa Ren”, progettata e realizzata da Assiren e Legambiente, rappresentando uno spaccato di un condominio, dal pianerottolo al sottotetto. La “casa REN” è divisa in due parti: nella prima i visitatori potranno riconoscere lo stato di fatto della maggioranza delle abitazioni lombarde, mentre nella seconda potranno verificare e toccare con mano come la stessa abitazione possa essere riqualificata e resa energeticamente efficiente.

Manuel Castoldi, Presidente di Rete Irene (foto di Rete Irene)

«La carenza di informazione nel settore dell’efficienza energetica e nello specifico della riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente è drammatica ed è la principale causa dell’inefficienza. Il cittadino deve iniziare a guardare con attenzione ciò che gli può procurare beneficio sia in termini economici, iniziando a pensare che dalla propria abitazione si può trarre guadagno attraverso interventi integrati di riqualificazione energetica, sia sotto il profilo del comfort e del benessere abitativo».  Manuel Castoldi, Presidente di Rete Irene

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here