Un nido commerciale

Ha la forma di un nido, il nuovo centro commerciale di Montecchio Emilia che occupa una superficie coperta di oltre 2.700 metri quadrati e accoglie, oltre a un supermercato, anche otto unità commerciali affacciate sul piazzale d’ingresso. Progettato dallo Studio Sartori, il corpo a forma semicircolare destinato al supermercato si innesta a una corte il cui perimetro ospita i negozi, costituendo l’area di accesso a tutte le attività commerciali.
Vista frontale del centro commerciale

La realizzazione delle strutture portanti del complesso è stata affidata ad Alutek Sistemi di Cadelbosco Sopra (Re) che si è occupata anche della realizzazione dei rivestimenti in acciaio Cor-ten, utilizzando il proprio sistema Rusteel, delle controsoffittature in pannelli Trespa e della copertura metallica in lastre Alugraf prodotte da Alubel di Bagnolo in Piano (Re). Per ciò che riguarda la facciata, il sistema integrato Rusteel (rusty=arrugginito + steel=acciaio), progettato e verificato staticamente da Alutek Sistemi, è realizzato interamente, dalle staffe di sostegno dei montanti al rivestimento, in acciaio Cor-ten, la speciale lega, ottenuta fondendo rame, cromo, nichel e fosforo,  dall’elevata resistenza a corrosione e dall’altrettanto tenace resistenza meccanica. In questo modo è stato evitato il problema dell’accoppiamento di metalli differenti che avrebbe comportato l’innesto di coppie galvaniche e i conseguenti fenomeni di erosione nei materiali esposti agli agenti atmosferici. Rusteel è caratterizzato da una sottostruttura costituita da staffe opportunamente sagomate, tassellate a parete, che consentono l’alloggiamento di pannelli isolanti di spessore fino a 180 mm; le staffe portano profili correnti verticali con sezioni specifiche studiate per i singoli nodi. Il sistema propone soluzioni speciali per il rivestimento di angoli e imbotti: nelle soluzioni angolari consente un lineare proseguimento del rivestimento di facciata, senza ulteriori elementi di demarcazione; relativamente alle imbotti, Rusteel prevede una soluzione tale da evitare risvolti in facciata, in grado di scongiurare infiltrazioni d’acqua.

All’intradosso del solaio di copertura, un rivestimento corre lungo il perimetro della corte d’ingresso, individuando un percorso coperto per gli utenti del centro commerciale

Individuando un percorso coperto per gli utenti del centro commerciale, lungo il perimetro della corte d’ingresso, l’intradosso del solaio di copertura è stato corredato di un rivestimento del intradosso del solaio di copertura, realizzato con pannelli Trespa ancorati a una sottostruttura in profilati di alluminio.

I pannelli utilizzati per il rivestimento dell’intradosso sono ancorati a una sottostruttura in profilati di alluminio

Per la copertura, Alutek, che ne ha curato la completa realizzazione, ha studiato soluzioni tecniche utili alla formazione di leggere pendenze con una sottostruttura puntiforme e una rete di canali per lo smaltimento delle acque. L’impiego di lastre Alugraf in alluminio, prodotte da Alubel e caratterizzate dall’assenza di fissaggi a vista e sormonti trasversali, garantisce l’impermeabilità nelle più avverse condizioni  metereologiche. Alugraf è un’alternativa all’applicazione delle guaine sintetiche e bituminose: il manto di tenuta non richiede perforazioni o sistemi di fissaggio mediante viti, può essere applicato al di sopra di strati funzionali per l’isolamento termico o la protezione dai rumori aerei e, per quanto saldamento ancorato al supporto, è libero di variare nelle sue dimensioni sotto l’influsso dei cambiamenti di temperatura, senza creare punti di tensione dovuti all’insorgere di movimenti differenziali.

Le lastre Alugraf sono posate, senza sormonti trasversali né fissaggi a vista, su una sottostruttura puntiforme e la copertura è dotata di una rete di canali per lo smaltimento delle acque

I componenti sono disponibili nella versione prodotta in stabilimento, ma per sfruttare in pieno la potenzialità del sistema è possibile eseguire la profilatura direttamente in cantiere utilizzando un’apposita apparecchiatura semovente che lavora il coil di lamiera e permette di realizzare elementi di qualsiasi lunghezza. La realizzazione diretta delle lastre in cantiere, tramite l’unità mobile di profilatura, risolve diversi problemi logistici legati al trasporto e alla movimentazione dei componenti più ingombranti.

I puntoni sono costituiti da una sottostruttura in carpenteria rivestita da elementi in Cor-ten

I puntoni, ovvero gli elementi architettonici concepiti per caratterizzare l’opera e dare un taglio di modernità alla corte d’accesso, sono stati realizzati posando in opera la struttura portante in carpenteria a sostegno della gronda di copertura e del rivestimento in lastre d’acciaio Cor-ten di spessore 2 millimetri sul sistema di facciata Rusteel.

I “nidi” sono realizzati attraverso la posa di strutture preassemblate, rivestite in opera da elementi Rusteel in acciaio Cor-ten

Gli intrecci di rami che evocano il nido, immagine che si è voluto attribuire al complesso, sono il risultato della posa in opera della struttura in elementi modulari di ferro zincato pre-assemblati in officina e rivestito la stessa con sistema di facciata Rusteel in acciaio Cor-ten.

La struttura rivestita, in opera, con sistema di facciata Rusteel in acciaio Cor-ten vuole evocare  un nido

Le travi reticolari, modellate per dare continuità ed armonia alla forma del complesso e per sostenere la pensilina di carico e scarico merci si sviluppano, ciascuna, per 28 metri e sono rivestite di lastre di acciaio Cor-ten.

Anche le travi di sostegno della pensilina dell’area carico-scarico merci sono rivestite da lastre di acciaio Cort-ten
 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here