Un parquet a due strati

Una realizzazione con il parquet Master Edition Studiopark (foto di Baumwerk)
Una realizzazione con il parquet Master Edition Studiopark (foto di Baumwerk)

Qualità, benessere e tradizione sono le caratteristiche che distinguono il parquet Bauwerke fanno dell’azienda svizzera un punto di riferimento per bellezza e salubrità dei materiali utilizzati, che provengono, infatti, da foreste gestite in maniera responsabile e da regioni europee con ricrescite certificate.

La finitura Rovere Madreperla per il parquet Master Edition Studiopark (foto di Baumwerk)
La finitura Rovere Madreperla per il parquet Master Edition Studiopark (foto di Baumwerk)

Fondata nel 1939 a St. Margrethen, Svizzera, da Ernst Göhner – inventore del moderno parquet a due strati da incollaggio – Bauwerk ha in catalogo soluzioni a due e tre strati con finiture e formati pensati per adattarsi, con stile, ad ogni ambiente della casa.

La linea di parquet Formpark in Rovere (foto di Baumwerk)
La linea di parquet Formpark in Rovere (foto di Baumwerk)

La collezione “Villapark” in rovere effetto piallato è perfetta per chi ama camminare a piedi nudi, relizzando una superficie continua distinta dalle venature levigate a mano.

Il parquet Formpark nella colorazione fumè (foto di Baumwerk)
Il parquet Formpark nella colorazione fumè (foto di Baumwerk)

Anche il parquet in edizione limitata “Master Edition”, in Rovere Nugat, è un esempio della bellezza dei prodotti Bauwerk: le sue tavole sono finite manualmente con oli pigmentati e cere naturali per dare maggiore lucentezza alla superficie.

Il parquet Formpark è caratterizzato dal formato a "quadrotta" (foto di Baumwerk)
Il parquet Formpark è caratterizzato dal formato a “quadrotta” (foto di Baumwerk)

Infine, seguendo una grande tradizione capace di migliorare ed innovare le proprie lavorazioni e competenze, “Formpark” è la linea che con il suo formato a “quadrotta” supera il concetto di plancia, alludendo con ironia all’immagine delle piastrelle.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here