Un rifugio nei boschi dell’Ontario

Il Stealth Cabin Bracebridge nei boschi dell’Ontario (foto di Shai Gil)

Situato sul lago vicino a Bracebridge, in Ontario, il Stealth Cabin Bracebridge è un piccolo cottage di famiglia progettato dallo studio Superkül per integrarsi con l’ambiente naturale dei boschi e ridurre al minimo il suo impatto ambientale.

L’edificio rivestito in legno di cedro secondo differenti tessiture (foto di Shai Gil)

I clienti erano indecisi tra il desiderio di realizzare una baita tradizionale e quello di costruire qualcosa di più moderno: per questo motivo gli architetti hanno pensato ad una forma scultorea in legno che rimandasse anche alla tipologia di un’abitazione tradizionale.

Vista del volume che rilegge la tipologia abitativa (foto di Shai Gil)

Lo spazio è contemporaneamente definito dall’innovativa articolazione delle forme tradizionali e dall’uso del legno che sfrutta, in modo economicamente efficace, anche la particolare disponibilità della carpenteria e delle mestrianze locali.

Vista dell’interno (foto di Shai Gil)

La lettura scultorea della forma, inoltre, si basa in larga misura sulla continuità di materiale. Il legno di cedro non trattato è stato utilizzato in tutto l’edificio per raggiungere questo obiettivo: sia sulle pareti e soffitti interni, che sul tetto e rivestimento esterno.

Gli spazi di soggiorno (foto di Shai Gil)

Le differenze tonali dei rivestimenti, accentuate tra esterno ed interno, creano una profondità visiva e determinano un ambiente interno più caldo, inoltre il legno naturale sarà modificato nel tempo dagli agenti atmosferici in un processo d’ulteriore integrazione dell’edificio nel contesto naturale.

L’area studio e quella di cucina e soggiorno (foto di Shai Gil)

La casa è rivolta verso il paesaggio con grandi finestre e porte di legno che si affacciano a sud verso il lago: qui è possibile accedere attraverso una lunga piattaforma, anch’essa in legno, che estende ulteriormente il rapporto tra l’edificio e lo spazio naturale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here