Una centrale per l’energia rinnovabile nell’ex torre contraerea

Vista dell’ex Torre Contraerea illuminata grazie ad Erco (foto di Frieder Blickle)

L’ex torre contraerea risalente alla seconda guerra mondiale, con la sua monumentale facciata in calcestruzzo alta 42 metri, caratterizza l’immagine del quartiere di Wilhelmsburg ad Amburgo.

La torre vista dal basso (foto di Frieder Blickle)

Dopo una profonda ristrutturazione progettata dallo studio HHS Architekten nell‘ambito del programma edilizio internazionale IBA, ora la stuttura costituisce una centrale per l’energia rinnovabile, rifornendo il quartiere circostante di energia pulita e di calore ecologico.

La terrazza coperta dai pannelli solari (foto di Frieder Blickle)

Circa 800 unità abitative sono attualmente rifornite con un mix di energia fotovoltaica, solare termica, biogas, biomasse e calore industriale di scarico. Il cuore dell’impianto è l’enorme serbatoio d’acqua che immagazzina il calore e lo cede in funzione delle esigenze. Il bunker energetico, per la prima volta aperto al pubblico, attira i visitatori anche con un caffè e con delle aree espositive a 32 metri di altezza, offrendo inoltre un panorama a 360° sulla città.

Un’apertura vetrata ospita uno spazio pubblico (foto di Frieder Blickle)

Le soluzioni luminose di Erco conferiscono un’impressionante sensazione di profondità agli ambienti autentici ed al grande serbatoio d’acqua che fa da accumulatore di calore: nel buio la facciata in calcestruzzo, illuminata con una luce bianca neutra, esprime perfettamente la sua imponenza.

Particolare del basamento (foto di Frieder Blickle)

I proiettori Grasshopper garantiscono un ottimo effetto anche per chi osserva l’edificio da lontano e, con una discreta distribuzione della luce, si accostano sommessamente all’eredità storica rappresentata da questo monumento di guerra.

La torre è accessibile e visitabile dal pubblico (foto di Frieder Blickle)

In tal modo l’illuminazione non punta tanto a mettere in scena l’edificio come un’opera dell’ingegno umano, quanto a sottolineare il suo attuale significato per il quartiere di Wilhelmsburg.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO