Valdobbiadene under 40

Sabato 13 ottobre è stato proclamato il vincitore del concorso nazionale di progettazione  indetto dalla Bortolin Angelo Spumanti riservato ad architetti under quaranta, che ha visto la partecipazione di quasi 200 progetti provenienti da tutta Italia.

La giuria, composta dal titolare della cantina Desiderio Bortolin, dal vicesindaco del comune di Valdobbiadene Pietro Giorgio Davì e dagli architetti Carlo Cappai, Carlo Palazzolo e Camillo Botticini, ha decretato vincitore il progetto “Archetipo Riflesso”, dell’architetto italo-portoghese Monica Sofia Alves Margarido.

Il progetto vincitore “Archetipo riflesso” di Monica Sofia Alvares Margarido

Il progetto è stato valutato in base alla sua capacità di affrontare e risolvere in modo efficiente tutti i temi e le questioni poste dalla committenza attraverso un linguaggio architettonico moderno, in grado di dialogare con il paesaggio circostante. Inoltre il giudizio si è basato su un’analisi dei materiali e delle soluzioni tecnico-costruttive adottate, nonché su una valutazione dei costi.

Al secondo posto si è classificato “I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti”, dell’architetto bresciano Matteo Facchinelli, seguito da”Bollicine di Luce” del duo siracusano Francesco Cacciatore e Fabrizio Foti.

“I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti”, Matteo Facchinelli, secondo classificato

L’organizzazione del concorso è stata coordinata dall’Associazione Giovani Architetti di Treviso – Agatv – con il patrocinio del Coordinamento Nazionale dei Giovani Architetti Italiani – Giarch -, il gruppo SuperG Treviso e del Comune di Valdobbiadene.

“Bollicine di luce”, Fabrizio Foti, Francesco Cacciatore, terzo classificato
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here