Wellness nel cuore di Milano

L’ingresso su Corso Vittorio Emanuele (foto di Bdgs Architetti Associati)

Il progetto dei tre centri wellness milanesi, disegnati da Bdgs Architetti Associati, indaga tre temi fondamentali: anzitutto, il rapporto con gli edifici all’interno dei quali sono ospitati, disegnati da tre maestri dell’architettura moderna milanese quali Portaluppi per il Downtown di Piazza Diaz, Muzio per quello di Piazza Cavour ed i Bbpr nel caso dello Skorpion Center di corso Vittorio Emanuele; in secondo luogo il rapporto con l’utenza, molto diversa nei tre interventi, rivolti, rispettivamente, a professionisti e manager il primo, alle famiglie e agli appassionati del nuoto il secondo, ai giovani l’ultimo; infine le esperienze sensoriali che ciascuno spazio deve favorire, dall’energia al silenzio ed il riposo.

Reception realizzata in rovere rigatino e top in vetro bianco (foto di Bdgs Architetti Associati)

I diversi aspetti devono infine contribuire a delineare l’immagine di un unico brand, utilizzando mezzi comunicativi analoghi e riconoscibili.

Vista thermarium femminile con vasca idromassaggio rivestita in mosaico, percorso Kneipp rivestito in lastre resinate, bagno turco e sauna ai lati (foto di Bdgs Architetti Associati)

Tali tematiche sono state declinate nel restyling dello Skorpion Center, ultimo in ordine di tempo, attraverso l’utilizzo di finiture naturali, colori caldi ed un’illuminazione non invasiva, capace di sostituire la luce naturale rendendo confortevoli gli spazi, completamente sotterranei, del club.

Vista thermarium femminile con percorso Kneipp rivestito in lastre resinate (foto di Bdgs Architetti Associati)

L’intervento ha riguardato prevalentemente il terzo piano interrato, con il rifacimento delle piscine, delle aree termali e degli spogliatori: cercando anzitutto una riposta alle esigenze tecniche e funzionali degli spazi, sono stati riorganizzati i flussi ed i percorsi, separando le zone umide da quelle asciutte, utilizzando materiali costruttivi idrorepellenti, trattati con resine epossidiche, e serramenti in Pvc, lavabili e resistenti all’umidità.

Thermarium femminile, dettaglio della vasca in mosaico, miscela personalizzata, panca e schienale in gres porcellanato (foto di Bdgs Architetti Associati)

I due termarhii, femminile e maschile, posti agli estremi dell’ambiente, si congiungono al centro nella piscina, con la quale comunicano mediante il corridoio-ballatoio sopraelevato rispetto al piano della vasca nonché attraverso il medesimo materiale di rivestimento, il gres porcellanato, che unifica i diversi ambienti in un unico spazio dedicato alla quiete ed alla cura di sé.

Thermarium femminile, vista area relax, con pavimento in gres e chaises longues (foto di Bdgs Architetti Associati)

Successivamente, in seguito all’acquisizione di nuovi spazi, sono stati riprogettati l’ingresso a livello stradale, la reception e la zone bambini ed ampliati gli spazi sportivi.

Vista della piscina sul solarium sul tetto (foto di Bdgs Architetti Associati)
Scheda progetto
Committente: Downtown Palestre
Luogo: C.so Vittorio Emanuele, Milano
Partnership: Bdgs Architetti Associati, Luca Demolli
Vasca idromassaggio e vasca bambini: Castiglioni piscine
Controsoffittatura: Forum Progetti
Docce bordo vasca e rubinetterie: Bongio
Pavimentazioni in gres: Graniti Fiandre, forniti da Geologica
Parapetti e corrimano: Camar
Acquario: Mondi Sommersi
Mosaici: Bisazza
Lastre resinate: Riverstone, fornite da Ci.Di. Ceramiche
Tinteggiature: Sikkens
Arredi: Dedon, forniti da La compagnia dei giardini
Cartongessi: Envitec
Opere murarie: Rosteca
Vetri e specchi: Zanzottera
Illuminazione: Wever & Ducré
Arredi su misura: Camar
Zona estetica e solarium: Casting
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here