Yago Oliva e Ricard Galiana per la ‘Casa a Cassà’

Vista della 'Casa a Cassà' aperta verso la piscina (foto di Nani Pujol)
Vista della ‘Casa a Cassà’ aperta verso la piscina (foto di Nani Pujol)

La ‘Casa a Cassà‘ è il progetto di Yago Oliva, Ricard Galiana per una casa unifamiliare costruita in un nuovo quartiere di Cassà de la Selva, Girona.

La 'Casa a Cassà' nel quartiere di Cassà de la Selva, Girona (foto di Nani Pujol)
La ‘Casa a Cassà’ nel quartiere di Cassà de la Selva, Girona (foto di Nani Pujol)

Il progetto dell’abitazione è segnato dalla scelta fondamentale dell’uso del calcestruzzo a vista come elemento strutturale.

L'abitazione richiusa da muri in calcestruzzo ed elementi di recinzione in corten verso la strada (foto di Nani Pujol)
L’abitazione richiusa da muri in calcestruzzo ed elementi di recinzione in corten verso la strada (foto di Nani Pujol)

Il volume dell’abitazione è composto da tre corpi che seguono il terreno situato su un leggero pendio esposto a sud: gli spazi interni sono quindi suddivisi in due livelli differenti. Quello superiore ospita gli spazi dell’abitazione e la piscina, mentre il piano inferiore realizza lo spazio di accesso del giardino ed il parcheggio.

Vista della casa dal giardino (foto di Nani Pujol)
Vista della casa dal giardino (foto di Nani Pujol)

I volumi dividono l’area giorno dagli spazi per la notte e sono collegati dal corpo centrale trasparente in cui è disposto il soggiorno a doppia altezza.

Il volume centrale vetrato (foto di Nani Pujol)
Il volume centrale vetrato (foto di Nani Pujol)

In questo modo i due blocchi offrono la privacy necessaria per ogni spazio, tenendo conto del contesto e dell’orientamento solare.

Il piano superiore ospita gli spazi della piscina  (foto di Nani Pujol)
Il piano superiore ospita gli spazi della piscina (foto di Nani Pujol)

Il cortile settentrionale definisce un accesso pedonale a contatto con il bosco inerente mentre un portico terrazzato rivolto a sud si affaccia sulla piscina.

Planimetria  (foto di Ricard Galiana)
Planimetria (foto di Ricard Galiana)
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO