Young Architects Competitions: ‘Food & Wellness Club’

(foto di Yac)
(foto di Yac)

La cultura italiana nell’ambito del cibo e della cucina è sicuramente una delle più apprezzate a livello mondiale, e la tradizione bolognese ne è un eccellente esempio: non a caso Andrea Segrè ed Eataly hanno dato avvio ad un grande progetto ideato proprio per Bologna. Si tratta della realizzazione di quello che sarà il più grande parco didattico al mondo dedicato all’agroalimentare, connesso al Caab – Centro Agroalimentare Bolognese – quale location di progetto. F.I.CO. sarà il nome del parco tematico di 80mila metri quadrati che ospiterà arnie, piscine, fattorie didattiche, frutteti, innumerevoli ristoranti ed aree acquisto, richiamando a Bologna – si stima – 9milioni di turisti all’anno per esibire l’intera filiera del ‘food made in Italy’.

Un simile progetto non può non innescare, sul territorio, meccanismi di trasformazione urbana finalizzati a dotare il parco agroalimentare del proprio naturale completamento di servizi per turisti e visitatori. In quest’ottica si inserisce il concorso di progettazione organizzato da Yac, con numerosi soggetti pubblici e privati, per il Food & Wellness Club.

Questo il nome della nuova architettura oggetto del concorso: si prevede, infatti, la realizzazione di un’area benessere destinata ai visitatori di F.I.CO., una spa altamente esclusiva dotata di ogni comfort e benessere, finalizzata a soddisfare i desideri del visitatore più esigente e progettata sullo sfondo del più grande parco dell’agroalimentare al mondo.

Come coniugare in una sola architettura cibo e relax, stagionalità e benessere? Tale la domanda che pone il concorso mettendo a disposizione un montepremi di 8mila euro per il progetto vincitore. Il contest è aperto ad architetti, designers, artisti, studenti, laureati e professionisti che potranno iscrivere le proprie proposte al concorso, entro il 25 maggio 2015.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO