Zintek per l’UniCredit Pavilion di Milano

Una struttura organica vetrata, formata da centine in legno lamellare, proprio nel mezzo del nuovo quartiere di Porta Nuova Garibaldi a Milano. L’UniCredit Pavilion, progettato dallo studio aMDL – Michele De Lucchi Architetto, è un edificio fortemente riconoscibile, morbido, in contrasto con la torre UniCredit a fianco e con i palazzi circostanti. Il Pavilion dona un senso di protezione a chi si trova al suo interno, permettendo al contempo a chi sta fuori di vedere tutto ciò che accade dentro. Il team di progettazione ha sviluppato una struttura relativamente piccola, come se fosse un oggetto seduto sul podio, con un sollevamento del livello piano terra interno di 110 centimetri rispetto alla quota esterna del podio, creando un senso di leggerezza ed enfatizzandone la spiccata personalità.

UniCredit Pavilion a Milano (courtesy of Zintek)
UniCredit Pavilion a Milano (courtesy of Zintek)

Zintek ha collaborato alla realizzazione del Pavilion sperimentando un sistema organizzativo che ha coinvolto via via tutti gli attori in gioco, dalla committenza ai progettisti, dall’impresa costruttrice ai posatori. La condivisione delle diverse fasi di cantiere ha assicurato l’esecuzione di un lavoro accurato e rispondente a pieno al disegno progettuale, delicato per la copertura con profili curvati e l’inserimento di pannelli fotovoltaici. Il sistema di copertura del tetto è stato progettato per dare continuità alla struttura portante dell’edificio ed è concepito come una superficie che unisce le due parti in legno lamellare.

UniCredit Pavilion a Milano (courtesy of Zintek)
UniCredit Pavilion a Milano (courtesy of Zintek)

Il sistema utilizza moduli da 900 mm di larghezza per la sottodivisione dei pannelli metallici in zintek®, l’integrazione dei lucernai, i pannelli fotovoltaici e le griglie di ventilazione. I lucernai e i pannelli fotovoltaici colorati sono stati posizionati per creare un effetto “pixel” su tutta la copertura. Tecnicamente, il soffitto si compone di un pannello acustico in legno multistrato, una barriera al vapore, due livelli di forte isolamento e una membrana traspirante, impermeabile all’acqua, resistente ai raggi UV e saldata a caldo per una totale sigillatura dei sormonti. Su questa si trovano un listello di legno per creare un’intercapedine di aerazione e un tavolato in legno con strato separatore drenante e antirombo a supporto del rivestimento in laminato zintek®.

Continua a leggere su www.arketipomagazine.it

LASCIA UN COMMENTO